ORDINE ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI, CONSERVATORI PROVINCIA DI BENEVENTO

Professione

PRIVACY

Il Regolamento UE 679/2016 sulla Protezione dei dati personali è divenuto definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018. Con tale norma è introdotta la responsabilità diretta dei titolari del trattamento in merito al compito di assicurare, ed essere in grado di comprovare, il rispetto dei principi applicabili al trattamento dei dati personali; l’obbligo di nomina del RPT (Responsabile Protezione Dati) non attiene ai professionisti (art. 37 par. 1, lett. b) e c), del Regolamento (UE) 2016/679)Riportiamo in allegato i facsimile di lettera che il professionista, come singolo o associato (STP) dovrà sottoporre al committente

OBBLIGHI E TUTELE

INARCASSA

Gli architetti iscritti all’Ordine in possesso di una partita iva (individuale, di associazione o di società di professionisti) devono iscriversi alla cassa previdenziale Inarcassa.

Sono esclusi dall’obbligo gli architetti già coperti da un’altra forma di previdenza contributiva obbligatoria, pubblica o privata.

Per informazioni e per le modalità di iscrizione è possibile consultare direttamente il sito di INARCASSA (http://www.inarcassa.it/site/home/contributi.html).

È possibile richiedere un appuntamento con il delegato Inarcassa dell’Ordine di Benevento, Fausto Schettino, compilando l’apposito modulo INARCASSA RISPONDE.

Il responsabile del nodo periferico Inarcassa per l’Ordine di Torino è la sig.ra Anna Fallarino.

NEWSLETTER

  • in aggiornamento
ASSICURAZIONE PROFESSIONALE

Il 15 agosto 2013 è entrato in vigore l’obbligo per gli architetti di copertura assicurativa per la responsabilità civile professionale. Tale imposizione si estende a tutti i professionisti iscritti all’albo che svolgano attività che prevedono un rapporto diretto con il cliente.

Gli architetti al conferimento dell’incarico devono indicare al committente gli estremi della polizza, il massimale e successivamente ogni eventuale variazione (ART. 9 DELLA LEGGE 27/2012 e ART. 5 DEL DPR 137/2012).

CASI PARTICOLARI:

Professionisti in regime di collaborazione con uno studio in via continuativa: la polizza assicurativa del titolare dello studio deve includere un’apposita clausola in cui si specifichi che i collaboratori, i dipendenti e i tirocinanti devono intendersi ricompresi nella copertura assicurativa stipulata.

Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati che svolgano attività professionale per l’ente con rilevanza esterna (ad esempio perizie, collaudi, etc.): è sufficiente inserire il dipendente o professionista nella polizza assicurativa dell’ente, come nel caso precedente.

Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati che svolgano attività professionale per l’ente senza rilevanza esterna: non è necessario stipulare una polizza assicurativa.

Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati in regime di part-time: è obbligatorio sottoscrivere una polizza assicurativa. Nel caso il professionista rientri nel profilo indicato nel punto 1 valgono le stesse modalità.

Società di persone: non è necessario che la società sia assicurata, ma è sufficiente che i soci formalmente chiamati all’assunzione di incarichi professionali nei confronti della committenza siano assicurati.

NOTIZIE LEGALI
PEC

La Legge n. 2 del 28 gennaio 2009 ha determinato l’obbligatorietà, per tutti gli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori iscritti agli ordini provinciali, di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e di comunicarlo alla struttura provinciale di appartenenza deputata alla tenuta di uno specifico elenco.

Il CNAPPC ha strutturato, in convenzione con ArubaSpA, uno specifico servizio PEC a costi convenzionati denominato @archiwoldpec.it e riservato ai professionisti iscritti agli Albi.

La convenzione con Aruba SpA non è vincolante in alcun modo e ogni iscritto ha la facoltà di adempiere agli obblighi servendosi di qualsiasi gestore che garantisca il servizio richiesto dalla legislazione vigente.

L’Ordine di Benevento ha deciso di sostenere i costi dell’attivazione del servizio per i propri iscritti e, pertanto, l’attivazione della casella di pec è contestuale all’iscrizione. Per ulteriori informazioni contattare la segreteria (Verificare in Segreteria)

FIRMA DIGITALE

Il Consiglio Nazionale Architetti PPC ha stipulato una convenzione con la società Aruba SpA per la fornitura, a condizioni particolarmente vantaggiose, del servizio di Firma Digitale per i professionisti italiani.

Gli iscritti all’Ordine provinciale di Benevento,  che ha aderito alla convenzione, possono quindi attivare, una volta richiesto alla segreteria d’appartenenza il relativo codice, la procedura di adesione all’iniziativa presente sul sito di Aruba Spa.

Al termine dell’ordine on-line l’iscritto riceverà una e-mail di conferma dell’ordine e, quindi, una seconda e-mail al momento della spedizione del kit.

Il ritiro del materiale avverrà presso la sede dell’Ordine degli Architetti, P.P.C. della provincia di Benevento

FATTURAZIONE ELETTRONICA

La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio (SdI). Il Decreto Ministeriale 3 aprile 2013, numero 55, stabilisce le regole in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica e ne definisce il formato. Dal 6 giugno 2014 le imprese sono obbligate ad emettere fatture elettroniche verso ministeri, agenzie fiscali, Enti nazionali di previdenza e assistenza. Dal 31 Marzo 2015 l’obbligo si estende su tutte le altre amministrazioni. Il Consiglio Nazionale degli Architetti PPC ha stipulato conArubaPEC SpA, regolarmente iscritta nell’elenco dei conservatori attivi accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale,  una convenzione per l’acquisto del servizio “DocFly Fatturazione PA”.

Tale convenzione prevede che il servizio rilasciato gratuitamente il primo anno, possa essere, a scadenza, rinnovato a tue spese (non automaticamente, ma solo su esplicita richiesta) ad un prezzo annuo concordato di € 10 anziché 25.

DocFly è un servizio di conservazione digitale a norma, conforme alle disposizioni normative ed agli standard tecnici contenuti all’interno del DPCM del 3 Dicembre 2013, che assicura la conservazione di documenti e fascicoli informatici, inclusi i metadati associati, garantendo al tempo stesso i requisiti di autenticità, integrità, affidabilità, leggibilità, reperibilità.

Il servizio permette all’utente di poter emettere la fattura verso le PA con pochi passaggi semplici e che tale documento, come previsto dalla normativa vigente, sia assoggettato al processo di Conservazione Digitale a Norma. Infatti l’utente non dovrà stampare la fattura ed inserirla in apposito “faldone” per la conservazione, bensì l’originale unico sarà quello in conservazione da Aruba PEC.

Tramite apposita interfaccia Web, l’utente potrà usufruire delle seguenti funzionalità del servizio:

  • caricamento della fattura XML con tracciato conforme alla normativa vigente;
  • produzione della fattura XML con tracciato conforme alla normativa vigente tramite procedura guidata;
  • ricerca delle fatture utilizzando filtri di ricerca preimpostati per monitorarne lo stato e/o visualizzare le notifiche restituite dal Sistema di Interscambio;
  • download in locale delle fatture inviate alle PA in formato PDF;
  • collegamento al sistema di conservazione DocFly – Conservazione Digitale a Norma.

Il servizio verrà erogato sino a quanto l’utente rinnoverà il servizio di Fatturazione PA, ma si ricorda che la conservazione prevista per le fatture è di n. 10 anni.

Fatturazione PA di ArubaPEC comprende:

  • Spazio di Fatturazione PA 1GB (tutti i documenti inviati alla PA: fattura in xml + eventuali allegati)
  • Accesso via web
  • Visualizzazione di tutte le fatture emesse ed eventuali notifiche da interfaccia WEB e ricezione delle notifiche anche sulla mail pec dell’utente
  • Assistenza telefonica e tramite ticket

Modalità di attivazione

L’attivazione del servizio è da effettuarsi alla pagina https://www.pec.it/Convenzioni.aspx inserendo il codice convenzione “CNAFATTPA”.

Si ricorda che è necessario che l’utente abbia una casella PEC (Posta Elettronica Certificata), mentre non è necessario possedere la Firma Digitale in quanto Aruba PEC ha in produzione anche la funzionalità di Firma Digitale come previsto dalla normativa.  http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/FAQ_file_fatturapa.htm

E’ attivo un servizio di assistenza dedicata per la fatturazione PA in convenzione con il Cnappc raggiungibile al numero 0575/050013.